Auto ed ecologia / Tecnica e motori

Il sistema Start and Stop: a cosa serve

Cosa è il sistema Start and Stop? Detto anche sistema Stop/Start, è un’automatismo che arresta il motore quando il veicolo si ferma, ad esempio al semaforo o in coda e lo riavvia non appena si pigia il piede sull’acceleratore per ripartire.

sistema-start-stop-bosch-1 Il sistema Start and Stop: a cosa serve


Arresto e riavvio motore automatici

Quindi sia la fase di arresto, che quella di riavvio del motore, sono completamente automatiche e gestite dal sistema Start/Stop, senza che il conducente debba fare alcuna operazione.
Lo scopo principale del sistema Start/Stop, è quello di ridurre il consumo e le emissioni delle auto e, anche se in misura minore, il livello medio di inquinamento acustico.

Integra elettronicamente componenti già esistenti

Il dispositivo Start/Stop integra tramite controlli elettronici, le modalità di funzionamento di componenti già esistenti sulle auto, come il motorino di avviamento, la batteria, il comando acceleratore o i sistemi d’iniezione del carburante.

Ovviamente i componenti devono essere riprogettati ed ottimizzati, per essere in grado di offrire un maggiore livello di affidabilità, poichè il numero di arresti e riavvii del motore, è molto maggiore rispetto a quello di un auto senza Stop/Start.

Risparmio consistente

Attualmente (fonte Bosch), il sistema Start/Stop è in grado di far risparmiare in percentuale una quantità di carburante, che va dal 4% all’8%, con conseguenti minori emissioni di sostanze inquinanti.
Inoltre si può ipotizzare, che se la maggior parte delle auto fosse dotata di tale dispositivo, si ridurrebbe anche l’inquinamento acustico, pensate ad una fila di auto al semaforo con il motore spento, sarebbe veramente un bel vedere e sentire soprattutto.

Potrebbe interessarti anche...

3 Comments

  1. Raffaello ingeniere nucleare says:

    Questo è un costoso ed inutile sistema anti-ecologico ed anti-economico.
    Se il sistema si rompe dove cazzo lo trovate un meccanico -elettrauto che sappia individuare il guasto ?
    Con questo sistema ci si fotte la batteria dell”auto in breve tempo .
    Non potete usare le batterie auto economiche commerciali che trovate ovunque per 60euro .
    Perciò dovete usare batterie speciali non commerciali che come minimo costano 200 euro e magari sono anche altamente inquinanti e pericolose .
    Dovete avere un alternatore speciale che vi costerà parecchio installarlo e sostituirlo se si guasta .
    Dovete avere sempre con voi un portafoglio bello pieno di euro.
    Il motorino di avviamento invece di durare 14 anni vi durerà 14 mesi .
    Per risparmiare due cent di benzina nè spendete almeno due euro in installazioni e riparazioni .
    In fatto di inquinamento ambientale con tutte le batterie che scassate e con tutti i motorini di avviamento che consumate non vedo nessun beneficio per l”ambiente .
    Vi conviene ?
    No !
    Solo un sbarbatello scemo ed esibizionista di automobilista neo patentato può credere in un risparmio .
    Personalmente da vecchio automobilista non sarei cosi scemo da comperare una simile auto o di installarci sopra tale sistema anti-economico- poco pratico e molto costosissimo.

  2. Pingback: Nuova Fiat Punto 150: celebra l’unità d’Italia

  3. Pingback: Nuova Fiat Panda 2012: scheda tecnica, motori e immagini

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*