Auto consigli

Quando fare la revisione dell’auto

2-3-189 Quando fare la revisione dell'auto

Se il motore si guasta, potrebbe essere necessaria una revisione dell’auto. Quando un motore viene revisionato, viene smontato, pulito, ispezionato e riparato, se necessario. A seconda di quale sia il problema del motore, a volte una revisione è meglio che sostituirlo completamente. Questo può anche farvi risparmiare denaro e non avrete bisogno di un motore nuovo di zecca per il vostro veicolo.

Che cos’è una revisione auto

Quando un motore viene revisionato, vengono fatte alcune cose di base per riportarlo in buone condizioni di funzionamento. La metà inferiore del motore viene rimossa e viene smontata e pulita in modo da poterla valutare correttamente. A seconda delle condizioni delle parti interne del motore, dei cuscinetti e delle fasce elastiche, potrebbe essere necessario sostituirle.

Anche le superfici interne dei cilindri vengono ricondizionate per assicurarsi che le fasce elastiche possano formare una tenuta corretta con le pareti del cilindro. Il motore viene quindi rimontato e rimontato e rimontato nel veicolo. Se solo una piccola parte del vostro motore sta avendo il problema, questa potrebbe essere la scelta consigliata per voi.

Motivi per cui è necessaria una revisione dell’auto

Avere il vostro motore revisionato non deve essere una spesa importante o un inconveniente. Ci sono due ragioni principali per cui si dovrebbe scegliere una revisione rispetto a qualsiasi altra opzione. Se c’è qualche segno di usura dei cuscinetti del motore, di solito è meglio fare una revisione.

Questo è consigliato anche se si dispone di fasce elastiche usurate. Le parti in movimento di un motore sono montate su cuscinetti, che permettono loro di muoversi liberamente in quanto sono lubrificate dall’olio motore. I cuscinetti sono costruiti per durare oltre migliaia di chilometri, ma alla fine inizieranno ad usurarsi. L’usura viene accelerata quando un veicolo è sottoposto a scarsa manutenzione e a bassi livelli di olio.

I cuscinetti usurati cominceranno a produrre un forte rumore di urto e alla fine causeranno il guasto del motore. Gli anelli dei pistoni possono anche causare problemi al motore se non vengono mantenuti correttamente. Sigillano nei casi di espansione che si creano quando la benzina brucia all’interno del motore.

Con l’usura, non sono più in grado di sigillare correttamente i cilindri. In questo caso, l’olio del basamento fuoriesce oltre gli anelli usurati e viene bruciato con la miscela di carburante che si trova nel cilindro. Questo è il motivo per cui i motori più vecchi hanno una quantità eccessiva di fumo nello scarico del veicolo. Con tutti i problemi che possono verificarsi con il vostro motore, è saggio assicurarsi sempre di andare sempre a interventi di manutenzione programmata in modo che il vostro veicolo funzioni nel miglior modo possibile.

Segnali che vi servirà una revisione dell’auto

Se vi state chiedendo se il vostro motore potrebbe aver bisogno di una revisione, potete cercare alcuni segnali dal vostro veicolo. Un segno comune è il consumo eccessivo di olio e il fumo bianco nello scarico, specialmente quando il motore è freddo. Segni più estremi che il vostro motore ha bisogno di attenzione sono i trucioli di metallo nell’olio del motore, o se si sente un rumore di battito mentre il motore è in funzione. Se il vostro veicolo emette rumori inusuali, specialmente se sta diventando sempre più comune, dovreste portarlo e farglielo valutare per un’adeguata manutenzione e riparazione.

Revisione auto: quando è obbligatoria

Attenzione: un veicolo non sottoposto a revisione obbligatoria non può circolare, nemmeno per recarsi in motorizzazione o a un centro revisioni, per non incorrere in sanzioni. Anche perché in caso d’incidente con colpa l’assicurazione risarcirà comunque il danno eventualmente provocato, ma, salvo diverse disposizioni contrattuali, avrà il diritto di rivalersi sull’assicurato.

La prima revisione, in base alla periodicità prevista per il tipo di veicolo, va fatta entro la fine del mese di immatricolazione del veicolo riportato sulla carta di circolazione (rigo I).

Questa prima revisione è obbligatoria dopo quattro anni dalla prima immatricolazione, entro il termine del mese di rilascio della carta di circolazione.

Per esempio, se la tua vettura è stata immatricolata il 20 maggio 2015, la prima revisione dovrà essere fatta entro il 31 maggio 2019.

 I successivi controlli, invece, devono essere effettuati con scadenza biennale e sempre entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l’ultima revisione.

Per esempio, se la tua macchina è stata revisionata il 15 novembre 2018, la revisione successiva dovrà essere fatta entro il 31 novembre 2020.

Nulla vieta, ovviamente, di anticipare il mese della revisione. Bisogna solo ricordare, in quel caso, che l’anticipo diventa la nuova scadenza per il futuro.

Potrebbe interessarti anche...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*