Mercato automobilistico

Auto nuove o usate? Cosa conviene?

E’ meglio comprare un’auto nuova o un’auto usata? Quali sono i vantaggi di una o dell’altra scelta?

Cominciamo con l’ultima delle due opzioni, ovvero l’acquisto di un’auto usata, naturalmente di qualità, come le auto usate di brumbrum.

Un veicolo che ha poi anni di anzianità può farti risparmiare denaro, fornendoti allo stesso tempo molti degli stessi vantaggi di un’auto nuova, appena immatricolata e uscita dalla concessionaria. Per esempio, è bene ricordare sempre che le auto nuove perdono subito buona parte del loro valore non appena le si guida fuori dalla concessionaria auto. In media questa perdita di valore è del 10-20% non appena vengono guidate da un nuovo proprietario, mentre almeno un altro 10-15% viene perso nel primo anno di vita.

In alternativa all’auto usata, è possibile reperire delle auto a km 0. Si tratta generalmente di veicoli dimostrativi, ovvero veicoli che sono stati usati per i test drive, e che hanno spesso un prezzo inferiore a quello del nuovo, o comunque di quello che potresti essere in grado di negoziare per un veicolo di recente immatricolazione.

Come se non bastassero i benefici di cui sopra, esistono altri vantaggi per l’acquisto di un usato. Pensa al fatto che molti concessionari di auto hanno dei programmi di usato “garantito” o “certificato”, tale per cui i veicoli usati devono superare rigorosi controlli per essere venduti, assicurando agli acquirenti una bontà qualitativa del prodotto acquistato.

Ancora, spesso le auto usate, avendo minore valore di mercato, permettono agli acquirenti di risparmiare sul premio assicurativo, riducendo così i costi ricorrenti che si è obbligati a pagare, anno dopo anno, per potersi aggiudicare la titolarità del mezzo.

Di contro, esistono numerosi vantaggi derivanti dall’acquisto di un’auto nuova. Uno dei principali vantaggi dell’acquisto di un’auto di nuova immatricolazione è, intuibilmente, la sua condizione. Non c’è bisogno di chiedere a un meccanico di fiducia di ispezionare l’auto, come potrebbe essere necessario fare se si acquista un’auto usata da un privato. Inoltre, non dovrai preoccuparti di scoprire quale sia stata l’usura precedente, se l’auto è stata coinvolta in incidenti o in altre situazioni spiacevoli. Sarai, infatti, il primo a metter mano sul volante!

Aggiungiamo altresì che le auto nuove vengono concesse con una ricca varietà di garanzie, dalle garanzie per i componenti minori a quelle per il motore. Inoltre, è possibile acquistare garanzie estese dal concessionario, arricchendo di nuova convenienza questa scelta di consapevolezza.

Tra gli altri vantaggi dell’acquisto di un’auto nuova, ricordiamo che è possibile personalizzare un’auto nuova con le caratteristiche che si desidera, tra cui il colore degli esterni e degli interni, materiali (come pelle o tessuto), e così via. Le nuove auto possono essere dotate delle più recenti tecnologie e caratteristiche di sicurezza, come gli airbag intelligenti e i sistemi di rilevamento degli angoli ciechi.

Insomma, tanti benefici nell’uno o nell’altro caso, a conferma del fatto che la scelta se acquistare un’auto nuova o un’auto usata dipenderà, volta per volta, dalle necessità, dalle esigenze e dalle possibilità dell’automobilista.

15 Ottobre 2019 0 comments Mercato automobilistico

Perché si parla di boom del noleggio auto a lungo termine

I dati parlano chiaro, è boom del noleggio auto a lungo termine. Per quanto riguarda il 2017 è stato un vero e proprio record con quasi 433mila immatricolazioni con una crescita pari al 18,2% rispetto al 2016. Un successo che segue la già evidente crescita degli anni precedenti, precisamente si è trattato del quarto anno consecutivo in cui il segno per il Nlt è stato positivo. Read more ›

21 Agosto 2018 0 comments Mercato automobilistico

Gruppi Automobilistici: quali sono i più grandi del Mondo

L’industria dell’auto mondiale si sta sempre più concentrando in grandi Gruppi Automobilistici, recentemente, nel settore si sono celebrati due eventi importanti.

Primo fra tutti, l’acquisizione di Opel, e della consociata britannica Vauxhall, da parte del gruppo francese PSA Peugeot Citroen. Precedentemente, invece, il gruppo automobilistico composto da Renault e Nissan ha preso il controllo di Mitsubishi Motors. Vediamo quindi quali sono i più grandi gruppi automobilistici al mondo.

gruppi-automobilistici1 Gruppi Automobilistici: quali sono i più grandi del Mondo
Il primo tra i gruppi automobilistici mondiali è Volkswagen AG, con circa 10.100.000 auto vendute nel 2016. Il colosso tedesco possiede i brand Audi, Bentley, Bugatti, Lamborghini, Porsche, Seat, Skoda e, appunto, Volkswagen.
Read more ›

27 Marzo 2017 0 comments Mercato automobilistico

In Italia crolla la produzione di auto. Reggono solo i marchi di lusso

La produzione di auto nel nostro Paese ha subito, lo scorso anno, un crollo del 18.3 %. E’ stato soprattutto il marchio Lancia a soffrire, con una diminuzione dei modelli realizzati di oltre il 62 %: poco meno di 27mila contro i quasi 71mila del 2011 e addirittura gli oltre 96mila del 2010. Ma anche gli altri costruttori italiani non se la passano bene: e se Fiat riesce a contenere la diminuzione degli esemplari assemblati in un quasi rassicurante 0.6 %, è Alfa Romeo a dover fare i conti con cifre preoccupanti, visto che tra il 2011 e il 2012 si è registrato un calo del 32.4 % delle produzioni. Altrettanto preoccupante, d’altra parte, si rivela la crisi delle immatricolazioni: l’anno scorso il Gruppo Fiat ha fatto registrare un segno meno di quasi il 20 % rispetto al 2011, che a sua volta aveva subito una diminuzione di oltre il 13 % rispetto all’anno prima.

auto-invendute In Italia crolla la produzione di auto. Reggono solo i marchi di lusso

Insomma, produzione inferiore per colpa di una domanda inferiore. Chi non ha di questi problemi è Ferrari (che non a caso recentemente ha concesso un premio bonus di produzione di 7mila euro ai suoi dipendenti), che ha prodotto il 4.8 % di auto in più rispetto all’anno prima. Bene anche gli altri marchi di lusso, con il + 0.7 % di Maserati e addirittura il +26.4 % di Lamborghini. Maserati nel 2012 ha immesso sul mercato 6204 nuovi esemplari, mentre Lamborghini (che attualmente – è bene ricordarlo – fa parte del Gruppo Volkswagen) in Italia ha assemblato poco meno di 2200 modelli. In totale, comunque, nel nostro Paese sono state 396.817 le auto prodotte nel 2012; l’anno prima, ne erano state realizzate quasi centomila in più: 485.606 modelli.

19 Aprile 2013 0 comments Mercato automobilistico

Prezzi della benzina in discesa, inizia Eni

distributore_benzina_gasolio Prezzi della benzina in discesa, inizia Eni

Grazie all’annuncio di Eni rilasciato ieri, in cui è stato comunicato un ribasso dei prezzi del carburante (- 2,5 centesimi sulla verde e -2 sul diesel), oggi assistiamo ad un ribasso generico dei prezzi dell’intero settore. Subito dopo il rilascio del comunicato c’è stata una rapida risposta da parte di Totalerg, (con un taglio analogo dei prezzi), Esso Ip e Q8 (che hanno annunciato un taglio di 2 centesimi per la benzina e il gasolio), Tamoil e Shell (con uno sconto di 1 centesimo).
Read more ›

21 Settembre 2012 0 comments Mercato automobilistico

Nuovi incentivi per l’acquisto di auto a gpl, metano ed elettriche

incentivi-auto-2012-elettriche Nuovi incentivi per l'acquisto di auto a gpl, metano ed elettriche

Finalmente il decreto sugli eco-incentivi è diventato legge. Grazie a questo cambiamento acquistando un’auto a emissioni 0 nel 2013 avrete diritto ad agevolazioni fino a 5.000 euro. Con questa nuova legge, come anticipato prima, potrà usufruire dell’incentivo chiunque acquisti un’auto a metano, gpl, Bifuel e, ovviamente, elettriche; ovvero tutti i veicoli che hanno consumi inferiori a 95 g/km, per i quali è previsto un bonus pari a 1.200 euro.

Questi eco-incentivi riguardano il periodo 2013-2015 e sono stati stanziati dal governo sia per diminuire le dannose emissioni di auto a benzina, sia per risollevare il mercato che, a causa della crisi, è sempre più alle strette.
Read more ›

La crisi morde il mercato dell’auto: secondo Federauto a giugno 2012, meno 27 per cento

auto-invendute La crisi morde il mercato dell'auto: secondo Federauto a giugno 2012, meno 27 per cento

La crisi morde forte il mercato italiano sia delle auto usate sia di quelle nuove. Le ultime imposizioni fiscali stanno dando il colpo di grazia ad un mercato che già era in forte difficoltà ormai da diversi mesi. I gravami imposti sulle auto di alta gamma e potenza e soprattutto gli aumenti su benzina e gasolio rendono l’auto sempre più un bene di lusso e deprimono gli acquisti di auto nuove ed usate. Grido di allarme di Federauto per bocca del suo Presidente Filippo Pavan Bernacchi, che afferma: “Siamo quasi al collasso. Allarme rosso anche per le prenotazioni che sono ai minimi storici. I saloni sono vuoti, mancano i clienti privati e le aziende, tutti presi ad affrontare tasse, licenziamenti, aumenti esponenziali di costi. Così l’economia tornerà agli anni ’40 quando imperversava la Seconda Guerra Mondiale”.
Read more ›

2 Luglio 2012 0 comments Mercato automobilistico

Mercedes: 2,7 milioni di auto nel 2020

mercedes-c63-amg-coupe_anteriore Mercedes: 2,7 milioni di auto nel 2020

In un’intervista rilasciata a “Manager Magazin”, il presidente Dieter Zetsche di Daimler AG ha dichiarato che, dal 2020, Mercedes venderà 2,7 milioni di auto all’anno. Questo obiettivo sarà raggiunto grazie all’inaugurazione di nuovi impianti produttivi in Cina e Stati Uniti o Messico, dove saranno prodotte in loco Classe A e Classe C.

Read more ›

I prezzi base di alcune auto in Lire

nuova_fiat_punto I prezzi base di alcune auto in Lire

Quanto costano alcune auto nuove in Lire? I prezzi vanno dai 22.550.000 Lire della Fiat Punto ai 384.600.000 Lire della Ferrari 458 Italia, passando per i 24.400.000 della Lancia Ypsilon, 29.650.000 della Volkswagen Golf, 71.750.000 della BMW Serie 3, 81.200.000 della Mercedes Classe E, 153.650.000 della Audi A8 e 175.200.000 Lire della Porsche 911.

Read more ›

Auto a GPL 2012

auto-a-gpl-2012 Auto a GPL 2012

La vendita di auto alimentate con GPL (Gas Petrolio Liquefatti) sta aumentando considerevolmente negli ultimi anni e molti sono coloro che scelgono di installare un impianto GPL sulla loro autovettura alimentata a benzina. Il continuo aumento dei prezzi dei carburanti tradizionali porta sempre più automobilisti a valutare l’acquisto di un’auto a GPL. Prima di scoprire i modelli GPL delle maggiori case automobilistiche per questo 2012, cerchiamo di capire i vantaggi e gli svantaggi di questa scelta.

I vantaggi di un impianto GPL

Sembrerà banale ma è sempre ai primi posti tra le motivazioni che spingono gli automobilisti a scegliere auto a GPL e si tratta del risparmio. Nonostante il GPL consumi circa il 20% in più di altri carburanti, infatti, il suo costo è notevolmente inferiore e solitamente circa la metà per litro di quanto si è invece costretti a spendere per un rifornimento con benzina.
L’assenza di benzene e piombo all’interno del combustibile, inoltre, rendono l’auto alimentata a GPL davvero molto ecologica visto che il rifiuto di combustione non è particolato e non si contribuisce, così, all’aumento dello smog nelle nostre città. Il grande contributo dato all’ambiente permette quindi di circolare anche durante eventuali blocchi del traffico e di accedere ad interessanti agevolazioni quando si sceglie di acquistare una nuova auto a GPL, soprattutto se con questa si sostituisce una vettura estremamente inquinante come le meno recenti Euro 0 o Euro 1.

Read more ›