Volkswagen

Golf VII, ecco la versione Variant

nuova_volkswagen_golf_variant Golf VII, ecco la versione Variant

Il Salone di Ginevra 2013 accoglie anche la nuova Volkswagen Golf Variant. La versione station wagon della settima generazione di Golf si fa apprezzare per il peso nettamente inferiore rispetto al passato (circa un quintale in meno) e per l’esordio del propulsore TDI BlueMotion con potenza di 110 cavalli, per consumi di 3.3 litri ogni cento chilometri nel ciclo misto. Dal punto di vista estetico, la Variant condivide con la berlina la carrozzeria, eccezion fatta per la linea di cintura che continua fino al finestrino posteriore. Muta, naturalmente, la coda, con gruppi ottici a Led.

Tre sono le varianti di allestimento a disposizione: Highline (che però non è presente per la TDI BlueMotion), Comfortline e Trendline, con dotazione di serie che include, tra l’altro, il recupero di energia, il sistema start and stop e la frenata anti-collisione multipla, oltre al touch-screen con schermo TFT. A proposito delle motorizzazioni, in totale sono sette, con trasmissione a cinque o sei marce. Si segnala, tra l’altro, il debutto della 4Motion, trazione integrale con motore da 105 o 150 cavalli turbodiesel. La Golf Variant VII si fa apprezzare per l’eccellente abitabilità, con un bagagliaio da 605 litri che, abbattendo il sedile posteriore, aumenta fino a 1620 litri. La soglia di carico, invece, è di 63 centimetri da terra. Insomma, la nuova Golf station wagon è progettata per favorire il massimo della comodità, come dimostrano gli schienali posteriori con sbloccaggio meccanico a distanza.

Potrebbe interessarti anche...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*