Auto anticipazioni / City Car / Coupè / Fiat / News Auto

Fiat 500: tra presente e futuro

fiat_500_coupe_zagato Fiat 500: tra presente e futuro

Nonostante i quasi quattro anni di vita sulle spalle, la Fiat 500 continua e continuerà a rivestire un ruolo importante per la Casa torinese. Proprio in questi giorni, la 500 Coupé Zagato ha ricevuto il “disco verde” per la produzione in serie. La versione di serie della concept car – esposta all’ultimo Salone di Ginevra – è stata confermata direttamente dall’AD Sergio Marchionne. L’auto sarà assemblata in serie limitata nell’impianto nell’impianto messicano di Toluca, dove è prodotta la Fiat 500 per gli USA. In pratica, la Fiat 500 Coupé Zagato dovrebbe essere commercializzata anche negli Stati Uniti. Inoltre, non è esclusa la realizzazione in un secondo momento della versione sportiva con il brand Abarth.

Intanto, è stata razionalizzata la gamma della Fiat 500 berlina. Infatti, dal listino sono scomparsi il motore 1.3 MultiJet da 75 CV e l’allestimento speciale “by Diesel”. Ora la gamma della 500 è declinata negli allestimenti Pop, Sport e Lounge, affiancati dallo speciale Matt Black, mentre l’offerta delle motorizzazioni è composta da 4 unità: 1.2 da 69 CV disponibile anche in versione EasyPower a GPL, 900 TwinAir da 85 CV, 1.4 16V da 100 CV e 1.3 MultiJet da 95 CV.

Dopo la faraonica presentazione al Salone di Los Angeles dello scorso novembre 2010, è partita la produzione della versione USA della Fiat 500. Il Lingotto spera fortemente su questo modello per il rilancio oltreoceano. Tuttavia, Alan Mulally, CEO di Ford, ha dichiarato che la 500 non avrà successo negli Stati Uniti, perché il mercato non dà spazio a vetture più piccole della Fiesta. Per dimostrare ciò, Mulally ha ricordato le performance statunitensi della Smart fortwo che nel 2008 è stata scelta da quasi 25.000 acquirenti, mentre l’anno scorso ne sono state immatricolate meno di 6.000 unità.

Potrebbe interessarti anche...

One Comment

  1. Pingback: Fiat 500: tra presente e futuro | Accenno

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*