Fiat

Da Fiat il debutto della Grande Punto 1.6 Multijet 120 CV

Fiat porta al debutto sulla Grande Punto, il nuovo motore 1.6 Multijet da 120 CV con filtro anti particolato (DPF). La Grande Punto 1.6 Multijet è presentata rispettivamente nella versione 3 porte, allestimento Sport a 19.400 Euro e nella versione 5 porte con allestimenti Emotion e Sport a 20.100 Euro.

fiat_grandepunto16_multijet_120_cv_2008 Da Fiat il debutto della Grande Punto 1.6 Multijet 120 CV

Rispetta la normativa Euro 5

L’obiettivo di Fiat con questo nuovo Multijet è quello di ridurre ulteriormente emissioni e consumi (rispetta la normativa Euro 5) ed al tempo stesso di mantenere inalterate le prestazioni.

Il motore è prodotto negli stabilimenti di Fiat Powertrain Technologies e rappresenta il giusto compromesso per chi vuole mantenere bassi i costi di gestione senza rinunciare al piacere di guida.

Prestazioni migliorate

Il nuovo Multijet 1.6 è un 4 cilindri in linea, 16 valvole, cilindrata 1,598 cc, eroga una potenza di 120 cv a 3750 giri/min ed una coppia di 320 Nm a 1750 giri/min. Il turbo è a geometria variabile a controllo elettronico, caratteristica questa che ottimizza il suo funzionamento soprattutto ai bassi regimi.

Il nuovo propulsore sostituisce rispettivamente le vecchie motorizzazioni 1.9 Multijet da 120 cv e da 130 cv, confermando la tendenza al downsizing, cioè alla riduzione della cilindrata, che molte case automobilistiche stanno adottando.

Le prestazioni pure della Nuova Grande Punto 1.6 Multijet sono rispettivamente 9,6 secondi per lo 0-100Km/h e 190 Km/h per la velocità massima.

Risparmio e minori costi di gestione

I vantaggi del downsizing di cilindrata sono notevoli soprattutto in termini di costi di gestione, ad esempio la nuova verione della Grande Punto ha 17 cavalli fiscali in luogo dei 19 della vecchia versione, permettendo di risparmiare sui costi di assicurazione.

Per quanto riguarda i consumi, qui la Fiat dichiara un consistente calo degli stessi rispetto al vecchio 1.9 Multijet. Il minor consumo si attesta su un -9% in autostrada fino ad un -19% (Fonte Fiat) .

Sempre nell’ambito costi di gestione cìè da segnalare il notevole risultato in termini di intervalli di manutenzione, che deve essere effettuata ogni 35.00 Km, veramente un intervallo molto lungo che permette un ulteriore risparmio su una voce, quella della manutenzione, che incide moltissimo sui costi complessivi di gestione.

Potrebbe interessarti anche...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*