Auto ed ecologia / Consigli di guida / Sicurezza stradale

Consumo carburante: 5 consigli per ridurlo

Spesso nella guida di tutti giorni, siamo abituati a condurre la nostra auto in modo automatico, secondo un nostro stile di guida, per così dire istintivo.

Raramente ci fermiamo a riflettere su come guidiamo e sui possibili errori, che commettiamo durante la guida.

consigli-per-consumare-meno-carburante Consumo carburante: 5 consigli per ridurlo

Ricordiamoci prima di tutto, che i nostri comportamenti in auto, possono condizionare anche la vita di altre persone. Oggi, sappiamo che le risorse energetiche non vanno sprecate e che è necessario adottare uno stile di guida, che porti ad un minor consumo di carburante.

BASTA POCO PER CONSUMARE MENO

Con piccoli accorgimenti quotidiani, è possibile ridurre i consumi di carburante fino al 15%. I vantaggi per il nostro portafoglio non sono certo trascurabili, inoltre consumare meno, significa anche inquinare meno e contribuire ad aumentare la sicurezza stradale.

Vediamo qui di seguito 5 consigli per ridurre i consumi di carburante:

RISPETTARE GLI INTERVALLI DI MANUTENZIONE

Rispettare gli intervalli previsti dai libretti di manutenzione delle nostre auto.
 
Olio motore, olio del cambio, cinghie ed in generale tutti i componenti soggetti ad usura, che prevedono una manutenzione programmata, devono essere sempre controllati o sostituiti, secondo le indicazioni della casa costruttrice.

Un motore, poco efficiente, consuma sempre di più, di un motore in perfetta efficienza.

CORRETTA PRESSIONE DEGLI PNEUMATICI

Spesso sottovalutiamo l’importanza degli pneumatici, che sono fondamentali, prima di tutto per la sicurezza ed in second’ordine per i consumi.

Ad esempio pneumatici sgonfi, possono portare, oltre che ad una minore tenuta di strada, con conseguente aumento del rischio d’incidente, anche ad un maggior consumo di carburante.

Un pneumatico gonfiato ad una pressione non corretta, sviluppa un maggiore attrito con l’asfalto, aumentando i consumi in maniera considerevole, anche fino al 15%.

STILE DI GUIDA NON AGGRESSIVO

La strada non è una pista, per cui i comandi, come acceleratore, freni, cambio e volante, devono essere utilizzati sempre con gradualità, ad esempio non effettuando accelerazioni improvvise o frenate brusche all’ultimo momento prima di una curva.

Dobbiamo saper prevedere le condizioni stradali, come l’approssimarsi di una curva o di un incrocio ed intervenire sui comandi con un certo anticipo, in modo da evitare interventi troppo bruschi sui freni o sull’acceleratore ad esempio.

ACCESSORI CHE DIMINUISCONO L’EFFICIENZA AERODINAMICA

Gli accessori come portapacchi, portasci o portabici, modificano il profilo dell’auto, diminuendone l’efficienza aerodinamica ed aumentando i consumi. Per cui, quando non servono è meglio smontarli. 

INFORMARSI SULLE CONDIZIONI METEO, STRADALI E DI TRAFFICO

Studiare bene i percorsi sulle cartine stradali, soprattutto in caso di lunghi viaggi, verso località dove non si è mai stati, in modo da ottimizzare i tragitti e percorrere sempre quello più corto.

Nel caso di traffico bloccato o particolarmente intenso, studiare percorsi alternativi, evitando comunque di allungare troppo il tragitto, rispetto a quello ottimale.

Soprattutto in condizioni particolari, come periodi dell’anno in cui sono previsti ponti festivi, vacanze o in condizioni di maltempo, è necessario informarsi sulle condizioni di strade e sul traffico.

Foto|Flickr

Potrebbe interessarti anche...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*