Consigli di guida / Sicurezza stradale

Come risparmiare carburante seguendo 10 semplici regole

Come fare per risparmiare carburante? Per ottenere un reale e significativo risparmio alla guida, oltre a prestare attenzione all’acquisto di un auto dal motore parsimonioso ed ecologico, ad esempio ibrido, e’ possibile seguire alcune semplici regole di guida e comportamento quotidiano, che consentono di guidare la propria auto ottimizzandone i consumi di carburante.

guida-economica-risparmio-auto-carburante-small Come risparmiare carburante seguendo 10 semplici regole

10 semplici regole per poter risparmiare carburante:

STILE DI GUIDA

  1. Velocità costante: per una guida ecologica ed economica, improntata al risparmio, occorre anzitutto tenere in considerazione il fatto che i maggiori consumi di carburante si registrano in fase di accelerazione. La prima regola da seguire, dunque, e’ quella di mantenere una velocità il più possibile costante, riducendo quanto più e’ possibile le frenate troppo brusche e le conseguenti accelerazioni, questo sempre compatibilmente con le esigenze di sicurezza e scorrevolezza del traffico stradale.
  2. Accelerazione graduale: è buona regola non spingere troppo sul pedale dell’acceleratore, che deve essere dosato sempre con gradualità, senza accelerazioni improvvise. Con questa condotta e’ possibile risparmiare molto carburante.
  3. Velocità moderata: oltre che per i consumi questo consiglio vale ovviamente anche per la propria e l’altrui sicurezza sulla strada. Per consumi ottimali, la velocità dovrebbe sempre essere il più bassa possibile, compatibilmente con le indicazioni stradali e le condizioni del traffico. In genere i minori consumi si registrano intorno ai 50 – 60 km all’ora.
  4. Evitare che il motore vada su di giri: questo risultato si ottiene ponendo attenzione al cambio delle marce. La marcia superiore deve essere inserita il prima possibile. Questa è una sensibilità che si acquisisce con il tempo e la conoscenza della propria auto, poichè inserire la marcia superiore troppo presto potrebbe portare ad un calo di giri ed alla necessità di dovere reinserire la marcia inferiore.

MANUTENZIONE AUTOVETTURA

Oltre al modo di condurre l’auto, occorre tenere presente che vi sono altri fattori che possono incidere negativamente sui consumi, in particolare la scarsa manutenzione e la poca attenzione ai dispositivi elettrici attivi sulla propria auto. Andiamo a vedere nel dettaglio alcune accortezze, che ci permettono con poco sforzo di risparmiare molto carburante.

  1. Non sovraccaricare la vettura: ogni Kg di peso superfluo, infatti, comporta un aumento del dispendio di carburante.
  2. Smontare portapacchi e porta biciclette se non si devono effettuare trasporti: per ottimizzare i consumi e’ necessario liberarsi di tutti quegli accessori (portapacchi, porta biciclette ecc…) che, modificando il profilo dell’auto, aumentano l’attrito e la resistenza all’aria, comportando una maggiore richiesta energetica.
  3. Finestrini chiusi: per evitare turbolenze aerodinamiche che aumentano la resistenza all’aria e gli attriti, è buona norma quando possibile viaggiare con i finestrini chiusi. Questa misura è utile anche per la sicurezza stradale, poichè, viaggiare con i finestrini chiusi, evita che in auto entrino ad esempio insetti, oggetti di piccole dimensioni sbalzati da altre auto o sostanze nocive.
  4. Disattivare i dispositivi elettrici quando possibile: un’altra importante fonte di consumo deriva dai dispositivi elettrici ed elettronici, quali climatizzatore, autoradio, sedili riscaldati, ecc…Tenendoli spenti quando non strettamente necessari, garantisce un buon risparmio di carburante.
  5. Controllare sempre la pressione degli pneumatici ed il loro stato di usura: in questo caso i controlli sono importantissimi anche per la sicurezza di marcia. Tenere sempre la pressione degli pneumatici sui valori indicati dalla casa costruttrice della propria vettura. In genere i valori di pressione sono indicati sullo sportellino del carburante e nel libretto di uso e manutenzione.
  6. Effettuare la manutenzione ordinaria: è’ buona norma, infine, mantenere l’auto in buono stato di manutenzione, quindi cambiare regolarmente l’olio motore, le cinghie e tutti i componenti usurati, così come indicato dal libretto di uso e manutenzione dell’auto.

Potrebbe interessarti anche...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*