Assicurazioni Auto / RC Auto / Recensioni e guide auto

Assicurazioni auto economiche

Il costo dell’assicurazione auto aumenta costantemente ogni anno. Per questo sempre più automobilisti sono alla ricerca di soluzioni più economiche rispetto alle classiche agenzie. Una valida alternativa è costituita dalle compagnie assicurative dirette. Si tratta di compagnie che vendono le polizze direttamente all’assicurato senza l’intermediazione di agenti e per questo consentono un risparmio che, a volte, è davvero significativo.

Le compagnie dirette di assicurazione auto hanno fatto il loro esordio in Italia a metà degli anni ’90 con l’avvento delle compagnie telefoniche. La diffusione di internet in tutte o quasi le case degli italiani e le nuove abitudini di acquisto hanno portato alla nascita delle compagnie assicurative online. Il risparmio sull’importo del premio assicurativo è, dovuto, oltre che all’abbatimento dei costi di intermediazione e di gestione delle agenzie, dalla liberalizzazione dei prezzi e dalla possibilità di personalizzare la polizza in base alle caratteristiche del contraente e dell’auto da assicurare.

Trovare gli indirizzi delle assicurazioni auto economiche è molto semplice: basta inserire nel motore di ricerca le parole chiave ” assicurazione auto economica” o ” assicurazioni auto online” per ottenere numerosi risultati. Tra i risultati ottenuti è possibile distinguere tra:

  • gli indirizzi dei siti web delle compagnie dirette;
  • gli indirizzi dei siti web delle compagnie tradizionali;
  • gli indirizzi dei portali di comparazione di preventivi di assicurazione auto.

I siti web delle compagnie assicurative dirette
Sul sito web delle compagnie dirette di assicurazione è possibile richiedere un preventivo della polizza auto riempiendo i campi di un semplice form. E’ un’operazione molto semplice che richiede pochi minuti. I dati richiesti sono:

  • dati relativi al veicolo da assicurare;
  • dati relativi al contraente;
  • dati relativi alla situazione assicurativa.

I dati relativi al veicolo da assicurare sono reperibili sul libretto di circolazione. In molti casi è possibile inserire il numero di targa dell’auto da assicurare per saltare questo passaggio.
Vengono inoltre richiesti:

  • la presenza di eventuali optional che migliorano la sicurezza del veicolo (ABS, airbag passeggero, etc…);
  • il luogo ove viene ricoverata l’auto durante la notte;
  • l’utilizzo usuale dell’auto (spostamento casa lavoro, tempo libero, lavoro);
  • il numero medio di km percorsi in un anno.

Relativamente al contraente devono essere inseriti:

  • i dati anagrafici;
  • l’eventuale presenza di altri guidatori, il loro sesso e la loro età;
  • il tempo trascorso dal conseguimento della patente di guida;
  • la presenza in famiglia di figli minori.

Infine viene richiesto di inserire i dati relativi alla polizza precedente:

  • data di scadenza;
  • classe di merito.

Nel caso si preferisse utilizzare il telefono procedura di richiesta del preventivo è molto simile.
Una volta inseriti i dati in pochi minuti si avrà a disposizione il preventivo richiesto. A questo punto è possibile:

  • bloccare il prezzo della polizza;
  • sottoscrivere la polizza.

Nel caso si decidesse di sottoscrivere la polizza online o per telefono bisognerà scaricare il fascicolo informativo e inviare via fax o con raccomandata il contratto che la compagnia farà pervenire via mail debitamente firmato. Al contratto vanno acclusi i seguenti documenti:

  • copia della patente di guida del contraente;
  • copia del libretto di circolazione del veicolo;
  • copia dell’attestato di rischio rilasciato dalla precedente compagnia di assicurazione se si è già titolari di una polizza;
  • copia della prova di pagamento nel caso si paghi con bollettino postale o bonifico bancario. In alternativa è possibile pagare direttamente online in tutta sicurezza con la porpria carta di credito.

Trascorso qualche giorno dall’invio dei documenti l’assicurazione provvederà a far recapitare all’assicurato il contrassegno necessario alla circolazione del veicolo.
Le compagnie dirette che operano in Italia online o per telefono, riconosciute dall’Isvap sono:

  • Genertel (Gruppo Generali assicurazioni);
  • Directline ( Gruppo Royal Bank of Scotland);
  • Dialogo ( Gruppo Fondiaria Sai);
  • Linear ( Gruppo Unipol);
  • Quixa (Gruppo Axa);
  • Genial Lloyd ( Gruppo Allianz Assicurazioni);
  • Conte.it ( Admiral Group plc);
  • Zurich connect ( Gruppo Zurich).

Trovi tutti i link nellarticolo dedicato ai siti delle assicurazioni auto.

I servizi offerti dalle compagnie di assicurazione dirette online o telefoniche non si limitano all’elaborazione della polizza e alla sottoscrizione del contratto, ma offrono tutta una serie di servizi che vanno dalla gestione delle scadenze alla denuncia dei sinistri, alla richiesta di intervento in caso di servizi accessori quali, ad esempio, il servizio di assistenza stradale. Per quel che riguarda la scadenza della polizza va ricordato che nel caso delle compagnie di assicurazione diretta non è previsto il tacito rinnovo come avviene per le compagnie tradizionali.
Le compagnie dirette di assicurazione promettono un risparmio medio del 40% sulla polizza.

I siti delle compagnie tradizionali

Per contrastare la concorrenza delle compagnie assicurative dirette le compagnie assicurative tradizionali hanno fatto il loro ingresso sul web. Generalmente i servizi offerti online sono prevalentemente informativi e di contatto. Anche le compagnie tradizionali offrono polizze personalizzate che consentono di risparmiare sulla polizza.
Le principali caratteristiche che incidono sul prezzo finale del premio assicurativo sono:

  • età del conducente e tempo intercorso dal conseguimento della patente (guida esperta);
  • genere (le donne pagano meno degli uomini perchè provocano meno incidenti);
  • presenza di altri conducenti;
  • residenza del contraente ( generalmente i residenti in città piccole e del settentrione pagano meno dei residenti in grandi città e di quelli del sud Italia);
  • numero di km percorsi mediamente in un anno;
  • uso dell’auto (chi utilizza l’auto per lavoro ha maggiore possibilità di incorrere in sinistri e paga di più);
  • presenza di dispositivi che rendono l’auto più sicura;
  • cilindrata del veicolo;
  • anno di immatricolazione dell’auto;
  • classe di merito di appartenenza.

Vi sono altre opzioni che incidono sul prezzo della polizza assicurativa: sono le clausole di esclusione e la franchigia.
Nel primo caso nel contratto vengono stabiliti alcuni casi in cui l’assicurazione non è tenuta al pagamento del danno. Più esattamente la compagnia assicurativa provvederà a pagare il danno, ma poi eserciterà la clausola di rivalsa sull’assicurato richiedendo la cifra pagata.
I casi più comuni di esclusione sono:

  • guida di un conducente non indicato nel contratto;
  • guida con patente scaduta;
  • guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti;
  • auto con revisione non regolare.

La franchigia invece rappresenta la cifra che il contraente è sempre tenuto a pagare in caso di sinistro. Si tratta cioè di una soglia entro la quale il risarcimento del danno è a carico dell’assicurato. Questa cifra è espressa in euro sul contratto.
Prima di sottoscrivere polizze che prevedono la clausola di esclusione o la franchigia è bene valutare attentamente l’uso che si fa del veicolo e il suo valore per verificare la reale convenienza di contrarre questo tipo di contratto.

I comparatori di preventivi

Se non si ha già un’idea precisa dell’assicurazione alla quale si desidera rivolgersi per sottoscrivere la polizza i comparatori di polizze rappresentano il sistema più rapido per prendere visione di un numero elevato di preventivi. Si tratta di portali sui quali è possibile, compilando solo una volta il form con i dati richiesti, è possibile ottenere più preventivi (fino a 16 generalmente).
Trovare questi siti è molto semplice basta inserire nel motore di ricerca le parole chiave ” comparatori di preventivi polizza auto”.
Tra i più noti ricordiamo:

Su questi siti, dopo aver ottenuto i preventivi è possibile bloccarli e sottoscrivere la polizza senza costi aggiuntivi. Un discorso a parte merita Tuopreventivatore che è un portale curato dall’Isvap dove non è possibile richiedere preventivi personalizzati (inserendo le caratteristiche personali che consentono di risparmiare sulla polizza), ma preventivi delle polizze più richieste sul mercato. In compenso però sono presenti tutte le compagnie assicurative presenti sul mercato italiano.

Infine esiste un’ultima possibilità per trovare la polizza più conveniente rivolgersi ai brokers assicurativi. Si tratta di intermediari assicurativi regolarmente iscritti all’albo degli intermediari dell’Isvap, che offrono al cliente la polizza più conveniente grazie a speciali convenzioni che hanno con le compagnie assicurative. Anche in questo caso trovare gli indirizzi web è molto semplice: è sufficiente inserire nel motore di ricerca ” brokers assicurativi”.

Come visto le possibilità di risparmiare sulla polizza auto sono diverse, vale la pena ricordare la necessità di non lasciarsi abbagliare da un facile risparmio, ma di valutare sempre bene il contratto della polizza prima di sottoscriverlo per evitare amare sorprese in caso si provochi un sinistro.

Potrebbe interessarti anche...

5 Comments

  1. Pingback: In arrivo nuove misure contro i “furbetti” della Rc auto | Assicuro.it

  2. Pingback: Genertel Bonus, la garanzia che protegge la classe di merito | Assicuro.it

  3. Pingback: Aumentare i prezzi delle assicurazioni 2012 | Assicuro.it

  4. Pingback: Una soluzione all'obbligo di preventivazione-multi | Assicuro.it

  5. Pingback: Assicurazioni auto abusive: come evitarle e come informarsi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*